Tag: psychedelic pop

(recensione): Juniore – Un deux trois (Le Phonographe, 2020)

Juniore - Un deux trois

Abbiamo avuto modo di apprezzare le Juniore, band parigina declinata interamente al femminile, a margine del live degli Interpol, lo scorso mese di luglio all’Olympia. Già in quell’occasione, il trio, composto dalla lead singer Anna Jean (figlia del premio nobel Le Clézio, ndlr), Agnès Imbault (alle tastiere) e Swanny Elzingr (alla batteria), ci aveva colpito

Continua a leggere

(critique): Juniore – Un deux trois (Le Phonographe, 2020)

Juniore - Un deux trois

Nous avons eu la chance d’apprécier Juniore, un groupe parisien composé de trois femmes, en marge du concert donné par Interpol en juillet dernier à l’Olympia. A cette occasion-là déjà, le trio, qui comprend la chanteuse Anna Jean (fille de l’écrivain JMG Le Clézio, ndlr), Agnès Imbault (aux claviers) et Swanny Elzingr (à la batterie),

Continua a leggere

(recensione): Tame Impala – The Slow Rush (Interscope, 2020)

Tame Impala - The Slow Rush

Quarto capitolo della discografia dei Tame Impala, The Slow Rush è allo stesso momento un elemento di continuità e di rottura nel percorso creativo della band. Sono ormai lontani i tempi di Innerspeaker e di Lonerism, album che ci avevano fatto conoscere Kevin Parker e soci. Lontane anche le atmosfere squisitamente indie e psichedeliche degli

Continua a leggere