Tag: Indie Rock

(recensione): King Krule -Man Alive! (True Panther Sounds, 2020)

King Krule, Man Alive!

E’ arrivato questa settimana anche l’album n°3 di Archy Marshall, ovvero King Krule, musicista londinese al quale dobbiamo ascrivere la paternità di un sound insolito e originale, che mescola, in modo estremamente inconvenzionale, sonorità jazz, post punk e fusion, pennellandole di venature dark e hip hop. Il nuovo lavoro giunge in un periodo piuttosto felice

Continua a leggere

(recensione): Grimes – Miss Anthropocene (4AD, 2020)

Grimes, Miss Anthropocene

Si è fatta attendere per quasi cinque anni la canadese Claire Boucher, più nota ai più con lo pseudonimo Grimes. Durante questi cinque anni i riflettori sono stati puntati su Claire per una miriade di motivi extramusicali, primo fra tutti la relazione rocambolesca con il multimiliardario Elon Musk, l’annuncio della prossima maternità e altre bizzarrie

Continua a leggere

(live report) : The Strokes @L’Olympia (Paris, 18 février 2020)

The Strokes @L'Olympia

Il 2020 degli Strokes è iniziato con una serie di eventi inaspettati: l’annuncio a sorpresa di un nuovo album, la cui pubblicazione è prevista per il prossimo mese di aprile, nel corso del live di fine anno a New York, il dichiarato sostegno alla campagna presidenziale del democratico Bernie Sanders (cosa a dire il vero

Continua a leggere

(recensione): Alexandra Savior – The Archer (30th Century Records, 2020)

alexandra savior, the archer

Americana nata nel 1995 a Portland nell’ Oregon, Alexandra Savior, fino ad oggi, doveva la propria notorietà alla pubblicazione di un primo disco, Belladonna of Sadness, album del suo eclatante debutto, per il quale si era avvalsa nientemeno che della collaborazione dell’Arctic Monkeys Alex Turner.  L’universo descritto da Alexandra è intimamente a stelle e strisce,

Continua a leggere

(recensione): Duster – Duster (Mudd Gusts, 2019)

Duster - Duster

La pubblicazione della raccolta Capsule Losing Contact, un’antologia pressoché definitiva del meglio della discografia della band, aveva convinto la quasi totalità di critica e pubblico che i Duster avessero esploso tutte le proprie cartuccie e che difficimemente ci avrebbero regalato della musica nuova. La previsione, invece, si è rivelata errata e a fine 2019 è

Continua a leggere

(recensione): Pumarosa – Devastation (Fiction, 2019)

Pumarosa, Devastation

A due anni di distanza da un debutto sfolgorante, avvenuto con l’album The Witch, a cui ha fatto seguito una tournée europea che ha toccato anche Parigi (con un memorabile live al Point Ephèmere a cui abbiamo avuto la fortuna di assistere, ndrl), questa fine 2019 vede anche il gradito ritorno dei Pumarosa, band britannica

Continua a leggere

(recensione): FKA twigs – Magdalene (Young Turks, 2019)

FKA twigs - Magdalene

Uno iato di cinque anni separa i due splendidi album di FKA twigs, nome scelto da Tahliah Barnett per la scena. Lungamente atteso e anticipato dalla pubblicazione del singolo Cellophane, all’inizio dell’estate, Magdalene, il secondo disco in studio della britannica, è allo stesso tempo una conferma e la logica evoluzione del precedente LP1, album che

Continua a leggere

(live report): Pitchfork Festival Paris 2019 (Grande Halle de la Villette, 1 novembre 2019)

Pitchfork Festival Paris 2019

Appuntamento di rito di fine ottobre da ormai qualche anno, la kermesse musicale organizzata nella ville lumière dalla rivista Pitchfork si è confermata, anche in questa nona edizione, uno dei laboratori musicali più interessanti per gli appassionati di musica alternativa e sperimentale. Segnalatosi sin dagli esordi come vetrina delle scene elettronica e rap, l’evento era,

Continua a leggere

(recensione): Big Thief – Two Hands (4AD, 2019)

Big Thief - Two Hands

Avevamo appena finito di dirvi tutto il bene possibile di U.F.O.F, opera terza dei Big Thief,  pubblicata lo scorso maggio, ed eccoci alle prese con il quarto, inatteso album della band. Sono in un periodo di estrema creatività gli americani di Brooklyn e Two Hands, questo il titolo del loro nuovo lavoro ne è la conferma.

Continua a leggere

(recensione): DIIV – Deceiver (Captured Tracks, 2019)

DIIV, Deceiver

Un album che possiamo considerare una sorta di ritorno del figliol prodigo, il prediletto, questo terzo disco dei DIIV. Nel 2016, in occasione della tournée promozionale seguita alla pubblicazione di Is the Is Are (il loro magnifico terzo lavoro) abbiamo avuto la possibilità di assistere a due date (a dire il vero straordinariamente riuscite) della

Continua a leggere