Tag: alternative rock

(recensione): LoveLaws – TT (Caroline International, 2018)

A tre anni di distanza dal progetto solista di Jenny Lee Lindberg, è in arrivo in questi giorni anche LoveLaws, opera prima di Theresa Wayman, voce e chitarra delle Warpaint. E, ascoltandolo, evidenti sono le allusioni e innumerevoli le citazioni alle sonorità dreampop, trap ed enigmatiche della band-madre. 10 tracce che si dipanano per circa

Continua a leggere

(recensione): Wide Awake! – Parquet Courts (Rough Trade, 2018)

Texani trapiantati nella Grande Mela, i Parquet Courts sono una band che si muove in un territorio vasto e variegato. Sonorità punk e noise si mescolano a nuances art rock più sperimentali che rimandano all’eleganza sofisticata dei Velvet Underground, creando trame originali e imprevedibili. Dopo l’esperimento Milano, condotto in collaborazione con il nostro connazionale, trapiantato

Continua a leggere

The Modern Leper – Frightened Rabbit

È di ieri la brutta notizia della morte di Scott Hutchison. Coeurs and Chœurs vuole ricordarlo e rendergli omaggio con The Modern Leper una delle canzoni più belle dei Frightened Rabbit, tratta dall’album The Midnight Organ Fight, pubblicato nel 2008. Lyrics A cripple walks amongst you All you tired human beings He’s got all the

Continua a leggere

(recensione): Beyondless – Iceage (Matador, 2018)

Iceage - Beyondless

Il ghiaccio bollente in versione postpunk degli Iceage Quarto album in studio per i danesi Iceage. La ricetta che ci propongono sin dal loro esordio, che risale ormai al 2011 (sebbene il gruppo si sia formato qualche anno prima, nel 2008) è un punk declinato nel senso più autentico del termine, mescolato a sonorità post-punk e

Continua a leggere

(recensione): Eat the Elephant – A Perfect Circle (BMG, 2018)

Eat the Elephant - A Perfect Circle

Rabbia e disillusione : la ricetta degli A Perfect Circle per “combattere l’elefante” Eravamo nel 2004: gli A Perfect Circle pubblicavano il loro terzo album in studio, Emotive. Sono passati quindi ben quattordici anni, e palpabile era divenuta l’attesa per il quarto lavoro in studio del supergruppo formato da Billy Howerdel, chitarrista che puo’ vantare

Continua a leggere

(recensione): ’57’ – Stella Diana (Vipchoyo Sound Factory, 2018)

Stella Diana - '57'

Nuovo e atteso album per gli Stella Diana, trio proveniente da Napoli, composto da Dario Torre (voce e chitarra), dal bassista Giacomo Salzano e dal batterista Giulio Grasso, insieme a Rev Rev Rev e Novanta, gruppo chiave dell’universo shoegaze italiano. ’57’, annunciato a inizio aprile, vedrà la luce il prossimo 25 maggio. Album atteso, dicevamo, dopo la pubblicazione

Continua a leggere

(recensione): Pinned – A Place to bury strangers (Dead Oceans, 2018)

Pinned - A Place to Bury Strangers

Nuovo album per gli A place to bury strangers, band imprescindibile nel panorama shoegaze   Band newyorkese in attività dal 2003, gli A Place to bury strangers sono ormai giunti al loro quinto album in studio. Pinned, disco pubblicato lo scorso 13 aprile, segna anche un momento di transizione per gli americani. A partire proprio

Continua a leggere