Tag: alternative country

(recensione): Angel Olsen – All Mirrors (Jagjaguwar, 2019)

Angel Olsen - All Mirrors

Giornata ricchissima di uscite musicali dal peso specifico non indifferente, il 4 ottobre ha segnato anche il ritorno in primo piano dell’americana Angel Olsen. All Mirrors, questo il titolo del suo quarto album in studio, per il quale si è avvalsa della produzione di John Congleton, era particolarmente atteso, anche alla luce dei due primi

Continua a leggere

(recensione): Bonnie Prince Billy, Bryce Dessner & Eighth BlackBird – When We are Inhuman (37d03d, 2019)

Bonnie Prince Billy, Bryce Dessner, Eighth Blackbird - When we are inhuman

E’ un anno importante e ricco di feconde collaborazioni, questo 2019, per il National Bryce Dessner: immerso in una miriade di progetti, il talentuoso multistrumentista si è misurato di volta in volta con la composizione di colonne sonore per il grande schermo, la realizzazione di pièces teatrali e partiture classiche, senza trascurare la band madre,

Continua a leggere

(live report): Festival Rock en Seine 2019 @Parc de Saint-Cloud (Paris, 25 agosto 2019)

Da almeno un paio d’anni, Rock en Seine, tradizionale appuntamento parigino della rentrée di fine agosto, cerca di fare comprendere a una platea a dire il vero a volte un po’ sconcertata, che dopo sedici edizioni, è arrivata l’ora della maturazione e del mutamento. Un cambiamento un po’ cercato, un po’ suggerito dalla sempre più

Continua a leggere

(recensione): Purple Mountains – Purple Mountains (Drag City, 2019)

Purple Mountains, Purple Mountains

Musicista lontano dai bagliori dello show business e dello stardom, David Berman è stato per un decennio uno degli elementi chiave dei Silver Jews, band indierock che vedeva fra le sue fila anche Stephen Malkmus e Bob Nastanovich. Il gruppo si è sciolto nel 2009 e da allora Berman si è principalmente dedicato alla poesia,

Continua a leggere

(recensione): Bill Callahan – Shepherd in a Sheepskin Vest (Drag City, 2019)

Bill Callahan, Shepherd in a Sheepskin Vest

Suscita sempre grandi aspettative ed un senso di attesa la notizia di un nuovo album di Bill Callahan. Sono passati sei anni dalla pubblicazione dell’ultimo disco, Dream River, uscito nel 2013 e riproposto in una versione dub, decisamente riuscita, l’anno successivo, con il titolo Have Fun With God. Personaggio schivo, Bill, che agli esordi, a

Continua a leggere

(recensione): Rhiannon Giddens featuring Francesco Turrisi – There is No Other (Nonesuch, 2019)

Rhiannon Giddens with Francesco Turrisi - There is No Other

Ad un primo ascolto si fa fatica a credere che There is No Other, il più recente album solista di Rhiannon Giddens (già nota per essere la lead vocalist dei Carolina Chocolate Drops, ndr) sia stato registrato in soli cinque giorni. Dodici tracce, complesse e intense, per le quali Rhiannon si è avvalsa della preziosa

Continua a leggere

(recensione): Vampire Weekend – Father of the Bride (Sony Music, 2019)

Vampire Weekend, Father of the bride

Arrivati al quarto album in studio, i Vampire Weekend continuano a essere soggetto controverso e di difficile classificazione da parte di critica e pubblico. Difficile emettere un giudizio unanime sulla loro produzione musicale, a metà strada fra pop, soul e r’n’b, nella quale fanno qua e là capolino influenze country o folk. Father of the

Continua a leggere

(recensione): The Mountain Goats- In League with Dragons (Merge, 2019)

The Mountains Goats - In the league with Dragons

Band nata da un progetto solista del lead singer John Darnelle, originario di Claremont in California, sebbene da qualche anno residente in North Carolina, i The Mountain Goats sono estremamente prolifici e possono vantare numerose e prestigiose collaborazioni. Ricordiamo, fra le tante, quella con St Vincent, al secolo Annie Clarck, presente sull’album Heretic Pride, pubblicato

Continua a leggere

(recensione): Yola – Walk Through Fire (Easy Eye Sound, 2019)

Yola,- Walk Through Fire

Originaria di Bristol, nel Regno Unito, dove è nata nel 1984, Yola Quartey, fino a poco tempo fa, era nota soprattutto per le sue collaborazioni con i Massive Attack e i Phantom Limb, band alle quali ha, in diverse circostanze, prestato la propria voce come backing vocalist, garantendosi in questo modo le fonti di sostentamento

Continua a leggere

(recensione): Weyes Blood – Titanic Rising (Sub Pop, 2019)

Weyes Blood, Titanic Rising

Fa parte del gruppo delle cantautrici americane dell’ultima generazione, Natalie Mering, più nota al pubblico con il nome Weyes Blood. Esce in questi giorni il suo quarto, atteso, album Titanic Rising. Un disco importante, tanto musicalmente quanto per la filosofia che lo abita. Titanic Rising, ovvero della capacità di rinascere dopo un disastro. In una

Continua a leggere