(recensione): Dario Torre – 永遠 eien (Vipchoyo Sound Factory, 2020)

dario torre, eien

永遠, eien è la parola usata dai giapponesi per indicare l’eternità, l’immortalità. Eien è anche il titolo scelto da Dario Torre, membro storico degli Stella Diana per la sua prima prova solista, un EP di 5 tracce, disponibile da ieri all’ascolto. Concepito e realizzato senza alcuna pressione editoriale, quasi per gioco, eien è allo stesso

Continua a leggere

(live report) : Etienne Daho @L’Olympia (25 janvier 2020)

Un ‘Olympia riempita in ogni ordine e grado di posti , malgrado le tre precedenti date parigine, rispettivamente a Créteil, alla gloriosa Philarmonie de Paris e alla Salle Pleyel, ha trionfalmente accolto Etienne Daho, in tournée ormai da qualche mese ai quattro angoli della Francia. L’occasione è data dalla pubblicazione in versione rimasterizzata di Eden,

Continua a leggere

(live report) : Etienne Daho @L’Olympia (25 janvier 2020)

C’est un Olympia qui a fait salle comble, malgré les trois récents rendez-vous à Paris, à la fin d’octobre à Créteil et en décembre à la glorieuse Philarmonie de Paris et à la salle Pleyel, a accueillir triomphalement, ce samedi soir, Etienne Daho, en tournée aux quatre coins de la France depuis quelques mois. L’occasion

Continua a leggere

(recensione): Field Music – Making a New World (Memphis Industries, 2020)

Field Music - Making a New World

Band britannica nata dalla volontà dei fratelli Brewis, Peter e David, e che, solo per semplificare, potremmo ascrivere al settore progressive/art rock, i Field Music sono in un periodo di grande creatività artistica e ci hanno abituato alla pubblicazione di nuova musica ad intervalli piuttosto regolari, comunque mai superiori ai due anni. Cosi’, se il

Continua a leggere

(recensione): Algiers – There Is No Year (Matador – 2020)

Algiers - There Is No Year

Nati e cresciuti artisticamente ad Atlanta, gli Algiers muovono i primi passi come band a Londra nel 2012. E’ nel Regno Unito, infatti, che viene pubblicato il loro primissimo singolo Blood. Il quartetto, che vede fra le proprie fila il polistrumentista e vocalist Franklin James Fisher, Ryan Mahan, Lee Tesche, e l’ex Bloc Party Matt

Continua a leggere

(recensione): Alexandra Savior – The Archer (30th Century Records, 2020)

alexandra savior, the archer

Americana nata nel 1995 a Portland nell’ Oregon, Alexandra Savior, fino ad oggi, doveva la propria notorietà alla pubblicazione di un primo disco, Belladonna of Sadness, album del suo eclatante debutto, per il quale si era avvalsa nientemeno che della collaborazione dell’Arctic Monkeys Alex Turner.  L’universo descritto da Alexandra è intimamente a stelle e strisce,

Continua a leggere

(recensione): Duster – Duster (Mudd Gusts, 2019)

Duster - Duster

La pubblicazione della raccolta Capsule Losing Contact, un’antologia pressoché definitiva del meglio della discografia della band, aveva convinto la quasi totalità di critica e pubblico che i Duster avessero esploso tutte le proprie cartuccie e che difficimemente ci avrebbero regalato della musica nuova. La previsione, invece, si è rivelata errata e a fine 2019 è

Continua a leggere

(recensione): Bryce Dessner -The Two Popes, OST (Netflix Studio, 2019)

Bryce Dessner - The Two Popes

Come i nostri più fedeli lettori avranno compreso, il National Bryce Dessner è uno dei musicisti ai quali, noi di Coeurs & Choeurs, siamo più affezionati. Per una fortunata serie di eventi  – non da ultima la fase straordinariamente feconda  della carriera del brillante multistrumentista americano – nel corso del 2019 molteplici sono state le

Continua a leggere

(live report): The Strokes @Barclays Center, Brooklyn (31 december 2019)

The Strokes @Barclay Center

Fine decennio scoppiettante per i fortunati newyorkesi in possesso di un biglietto per il live di San Silvestro organizzato dagli Strokes al Barclay Center di Brooklyn. Giunto alla fine di un lungo tour che lo ha visto fare tappa in Europa e in Sud e Nord America (memorabile il concerto tenuto lo scorso luglio in

Continua a leggere

(speciale) : best of – le classifiche di Coeurs & Choeurs per il 2019

C & C - Best of 2019

L’anno di grazia 2019, che stiamo per lasciarci alle spalle, sarà ricordato quanto meno a livello musicale come un anno generoso e ricco di proposte. Mese dopo mese, senza particolari flessioni o pause eccessivamente prolungate fra un’uscita e l’altra, abbiamo avuto la possibilità di ascoltare senza soluzione di continuità musica di grande qualità, in grado

Continua a leggere