Vai al contenuto

(live report): Cat Power @Philarmonie de Paris (Festival Days Off, 4 juillet 2019)

Ha debuttato nel migliore dei modi l’edizione 2019 del Festival Days Off, ospitato ancora una volta alla Philarmonie di Parigi, nel sito della Cité de la Musique, da sempre teatro dei più importanti eventi musicali della capitale francese.

L’onere e l’onore è spettato quest’anno a Chan Marshall, aka Cat Power, introdotta dal francese H-Burns. Una serata emozionante e intensa: accantonata ogni forma di divismo, l’unica vera protagonista si è rivelata la musica, a dire il vero eccellente, e suonata in modo magistrale.

Un fine pomeriggio caldo e assolato. Al nostro arrivo, superati i controlli di routine, siamo indirizzati verso la terrazza del Balcon, bar-ristorante situato al sesto piano del magnifico edificio ultramoderno che accoglie la Salle Pierre Boulez, tempio della musica, tanto classica, quanto moderna e contemporanea: il panorama che si gode da questa prospettiva è mozzafiato e, se mai ne aveste l’occasione, vi consiglio senza dubbio una breve sosta, lassù, al tramonto. Un’esperienza imperdibile.

Sono le 8 quando guadagniamo i nostri posti per assistere all’esibizione di H-Burns. Autore e interprete francese – il suo vero nome è Renaud Brustlein – il musicista bretone è fresco della pubblicazione del suo ultimo album in studio, dal titolo Midlife. Compositore dalle marcate sonorità folk-rock, ci offre brani tratti proprio dalla sua ultima fatica, come la bella Tigress, e il suo set risulta estremamente gradevole e interessante: ciliegina sulla torta una versione decisamente riuscita di I’m of Fire di Bruce Springsteen. Torneremo sicuramente a parlarvi di questo artista.

H-Burns @DaysOff
Philarmonie de Paris, 4 July 2019

Una breve pausa ed è il momento di Cat Power, che guadagna una scena quasi totalemente in penombra, abbigliata con un lungo abito nero firmato Susie Cave, della quale Chan è grande amica. (Into My Arms, classico di Nick Cave sarà come di consueto uno dei pezzi da novanta della serata,ndr).

Primo brano in scaletta è He Turns Down, traccia presente sul magnifico Moon Pix, album che nel 1998 l’ha consacrata cantautrice fra le più interessanti del panorama indie e dal quale sarà estratta in seguito anche la struggente Metal Heart.

Intenso ed emozionante, il pezzo ci immerge da subito nelle atmosfere sognanti e rarefatte dell’americana. Atmosfere che non ci abbandoneranno più, per tutto il corso dell’esibizione.  Protagonista assoluta la voce di Chan, accompagnata come di consueto nei live da Adeline Jason al basso,  Erik Paparazzi alle tastiere e alla chitarra e da  Alianna Kalaba alla batteria. La setlist prevede ovviamente anche brani dalla più recente fatica di Cat, ovvero Wanderer, album  tanto bello quanto travagliato, che ha registrato il rocambolesco passaggio della musicista americana dall’etichetta Matador alla Domino Records.

Ricordiamo soprattutto una sublime Me Voy, dalle sensuali venature latine, Robbin Hood e il pezzo forse più bello del disco e del concerto, In Your Face.

Fra cover (non possiamo esimerci dall’evocare in particolare la classica These Days, canzone scritta da Jackson Browne per Nico e White Mustangs, brano preso in prestito dall’amica Lana del Rey) classici e tracce più recenti, l’esibizione si avvia gradevolmente alla fine. E’ The Moon, pezzo estratto da The Greatest a chiudere splendidamente la serata, ennesima conferma della fase artistica particolarmente felice della musicista, finalmente lasciata libera di esprimersi, senza dover assecondare direttive imposte da altri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Coeurs & Choeurs - de l'actualité indierock - Mariangela Macocco Mostra tutti

For every evil under the sun, there is a remedy, or there is none, If there be one, try and find it, If there be none, never mind it.

One thought on “(live report): Cat Power @Philarmonie de Paris (Festival Days Off, 4 juillet 2019) Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: